• Ingresso delle truppe alleate a Città di Castello, 22 luglio 1944
  • Primo raduno degli ex perseguitati politici della provincia di Perugia (1945). Fra gli ospiti, il terzo da sinistra nella fila in alto è l'avv. Mario Berlinguer, padre di Enrico, ex deputato aventiniano allora fra i massimi responsabili dell'Alto commissa
  • Partigiani della “S. Faustino Proletaria d'urto” in marcia
  • Partigiani jugoslavi della “Gramsci” a Norcia nel giugno 1944
  • 11.	Comando del battaglione “Tito” della brigata “Gramsci”. Al centro Svetozar Laković “Toso”
  • Partigiani della “S. Faustino Proletaria d'urto”

Sini Nello

Nasce a Narni il 7 dicembre 1895, da Giuseppe e Falasco Sabatina. Calzolaio. Comunista. E’ confinato, diffidato e iscritto alla Rubrica di frontiera (Rf). Per aver svolto attività politica avversa al fascismo viene arrestato il 19 giugno 1932 ed è liberato il 16 novembre dello stesso anno. Durante la sua detenzione subisce visite mediche per verificare se le sue condizioni di salute gli avrebbero permesso di sopportare il confino. Sempre per motivi politici subisce un fermo dal 20 aprile al 17 maggio 1938 e dal 16 al 18 ottobre 1940. E' schedato come antifascista e segnalato per organizzazione sovversiva. Risulta partigiano combattente dal 28 ottobre 1943 al 12 giugno 1944, capogruppo nel Battaglione Manni della Brigata Gramsci nella zona di Monte Santa Croce (Narni, Tr). Il 28 ottobre del 1943, si trova sfollato con la sua famiglia a Capitone (Narni, Tr) e, come sospetto comunista, subisce una perquisizione da parte di un gruppo di militi della Rsi al comando del tenente Palmieri. Durante la perquisizione vengono trovati dei manifestini comunisti che erano distribuiti quotidianamente. E' così costretto a darsi alla macchia sul Monte Santa Croce (Narni, Tr), insieme al compagno Giuseppe Marivittori, e al prigioniero sudafricano John (Giovanni) Muller, che sino a quel momento aveva tenuto nascosto nella sua abitazione. Sa che nella zona è già attivo un gruppo di partigiani, comandato dal capitano Ettore Marietti e in stretto collegamento con il tenente Elio Gentili, operante nella zona di Monte San Pancrazio (Narni, Tr), chiede quindi un abboccamento. Dopo pochi giorni, Ettore Marietti, con i partigiani Balante Mercuri e Manlio Graziani, lo raggiunge per un colloquio, a seguito del quale si decide che il nuovo gruppo avrebbe agito in stretta collaborazione con la formazione guidata da Marietti, ma ne sarebbe rimasto distaccato. Vengono così accolti continuamente ex prigionieri alleati e militari sbandati che, dopo una prima assistenza, sono inviati nella formazione operante a Monte San Pancrazio, comandata dal Egisto Bartolucci (Gildo). Tra il gennaio e il febbraio 1944, insieme a Giuseppe Marivittori e altri, che nel frattempo si erano uniti alla sua banda, si sposta nelle campagne vicine per far propaganda. Nel contempo, vengono compiute numerose azioni di sabotaggio ai depositi di munizioni a Capitone, Montecastrilli e Montoro (Narni, Tr), azioni che per il loro impatto costringono i tedeschi a incrementare la vigilanza. Le munizioni e gli esplosivi presi vanno ad armare le bande del Monte San Pancrazio. Alle prime elezioni amministrative del dopoguerra per il comune di Narni, il 31 marzo 1946, è eletto consigliere comunale con 4.504 voti, con 16 voti di scarto rispetto a Samuele Del Moro, eletto con 4.520 voti, che verrà designato sindaco. Muore a Narni il 1 gennaio 1972.


Carla Mariani


Fonti e bibl.: Acs, Cpc, busta 4828, fasc. 113730; Asisuc,  ANPI Terni,  Resistenza /Liberazione, b. 1, Riconoscimenti e qualifiche 1946-47;  fasc.4, Commissione regionale riconoscimento partigiani dell’Umbria. Certificati nominativi. Partigiani M-V, 1946-47; b. 9, Brigata Gramsci, 1944-84; fasc. 1, Brigata Garibaldi Antonio Gramsci. Ruolino Partigiani; Idem, Anppia Terni, b. 4, Provvidenze post-belliche, 1923-93;, fasc.7, Presidenza del Consiglio dei ministri. Commissione per le Provvidenze ai Perseguitati politici antifascisti o razziali, agli ex-internati civili in Germania e loro familiari superstiti. Pratiche nominative: R-Z; Ascn, Carteggio Amministrativo 1946, cat. I, cl.3, fasc. 3 Manifesto del risultato elettorale del 31 marzo 1946; Carla Mariani (a cura di), Fischia il vento… Narni, 8 settembre 1943-13 giugno 1944, Comune di Narni, Terni 2008, pp. 52-53.



bk
organizzazioni
formazione
luogo
orientamento